Cochrane

Qual è lo scopo di questa recensione?

Lo scopo di questa revisione Cochrane era quello di valutare gli effetti delle lenti intraoculari multifocali rispetto a quelle monofocali dopo l’estrazione della cataratta. I ricercatori di Cochrane hanno raccolto e analizzato tutti gli studi pertinenti per rispondere a questa domanda e hanno trovato 20 studi.

Messaggi chiave

La revisione mostra che le persone che hanno una lente intraoculare multifocale dopo la rimozione della cataratta possono avere meno probabilità di avere bisogno di occhiali aggiuntivi. Tuttavia, potrebbero verificarsi più problemi visivi, come abbagliamento o aloni (anelli intorno alle luci), rispetto alle persone che hanno lenti monofocali.

Cosa è stato studiato nella recensione?

Quando le persone invecchiano, a volte la lente dell’occhio diventa torbida portando alla perdita della vista. La lente torbida è nota come “cataratta”. La cataratta può essere rimossa e una lente sostitutiva messa al suo posto. Di solito la lente di ricambio ha un’punto di messa a fuoco’. Ciò significa che la visione di una persona dopo l’intervento di cataratta è buona per la visione a distanza (guidare, guardare la televisione) o buona per la visione da vicino (leggere, cucire) ma non va bene per entrambi. Questo obiettivo standard è conosciuto come un obiettivo’ monofocale’. Le persone che ottengono una lente monofocale dovranno usare occhiali per la distanza o, più di solito, per la visione da vicino.

Per risolvere questo problema, sono stati sviluppati nuovi obiettivi che forniscono due o più punti di messa a fuoco. Questi sono noti come lenti ‘multifocali’. Questi sono progettati per ridurre la necessità di occhiali. Le persone con lenti multifocali possono avere più problemi di visione come abbagliamento e vedere aloni. Un’altra opzione è quella di mettere una lente monofocale diversa in ogni occhio: uno con una messa a fuoco per la visione da vicino e uno con una messa a fuoco per la visione a distanza. Questo è noto come’monovisione’.

Quali sono i principali risultati della recensione?

I ricercatori di Cochrane hanno trovato 20 studi rilevanti che sono stati condotti principalmente in Europa e Nord America (15 studi); tre studi sono stati condotti in Cina e uno studio ciascuno in Medio Oriente e India. Diciotto studi hanno confrontato lenti multifocali con lenti monofocali e due studi hanno confrontato lenti multifocali con lenti monovisione.

I ricercatori di Cochrane hanno valutato quanto siano certe le prove per ogni ricerca di revisione. Hanno cercato fattori che possono rendere le prove meno certe, come problemi con il modo in cui gli studi sono stati fatti, studi molto piccoli e risultati incoerenti tra gli studi. Hanno anche cercato fattori che possono rendere le prove più certe, inclusi effetti molto grandi. Hanno classificato ogni risultato come certezza molto bassa, bassa, moderata o alta

La revisione mostra che:

• Le persone con lenti multifocali hanno probabilmente una visione a distanza che non è molto diversa dalla visione a distanza delle persone che hanno lenti monofocali standard dopo l’estrazione della cataratta (evidenza di certezza moderata). Tuttavia, le persone con lenti multifocali possono avere una migliore visione da vicino e possono avere meno probabilità di avere bisogno di occhiali rispetto alle persone con lenti monofocali (prove a bassa certezza).

• Le persone che hanno lenti multifocali possono avere maggiori probabilità di sperimentare aloni e abbagliamento rispetto alle persone che hanno lenti monofocali (prove a bassa certezza).

• Le persone che ricevevano lenti multifocali avevano una visione a distanza e una visione ravvicinata simili rispetto alle persone che ricevevano la monovisione, ma riportavano una minore dipendenza dallo spettacolo. Le persone con lenti multifocali hanno riportato più problemi con abbagliamento e aloni rispetto alle persone con monovisione.

Quanto è aggiornata questa recensione?

I ricercatori di Cochrane hanno cercato studi che erano stati pubblicati fino al 13 giugno 2016.