Come trattare e curare la candida nell’uomo

Trattamento di candidosi nell’uomo può essere fatto con l’uso di farmaci antifungini prescritto dall’urologo, ad esempio, Clotrimazolo, Miconazolo, Fluconazole, o Nystatin, che può essere utilizzato in forma di unguento o crema o per via orale.

Queste creme devono essere applicate sul glande o sul prepuzio 2 o 3 volte al giorno, per un periodo massimo di 3 settimane, anche se i sintomi sono scomparsi. Oltre ai farmaci, alcune cure quotidiane come mantenere la regione intima sempre asciutta, evitare il sesso durante il trattamento e adottare una dieta a basso contenuto di carboidrati come riso, patate e pane e zuccheri, sono anche importanti per trattare la candidosi e aiutare a curarla più velocemente.

Come trattare e curare la candidosi nell'uomo

Cura durante il trattamento

Prima di usare qualsiasi medicinale per trattare la candidosi nel pene, l’uomo deve sempre seguire alcune cure per curare la malattia il più rapidamente possibile. Queste cure sono:

  • Mantenere la regione genitale sempre pulita e asciutta;
  • Evitare i rapporti sessuali nel periodo in cui si ha una crisi o si è in trattamento;
  • Evitare di mangiare cibi ricchi di grassi e zuccheri;
  • Aumentare l’assunzione di vitamina C, per aumentare il sistema immunitario;
  • Bere molta acqua;
  • Mangiare più verdure e ortaggi;
  • Evitare di bere bevande alcoliche;
  • non fumare;
  • Utilizzare un preservativo in ogni rapporto sessuale;
  • Evitare abiti stretti e materiale sintetico.

Il trattamento per la candidosi deve essere eseguito da uomini e donne in modo che la malattia sia completamente eliminata.

Vedi come identificare il mughetto nell’uomo.

Trattamento domiciliare per il mughetto negli uomini

Il trattamento domiciliare per il mughetto negli uomini può essere eseguito applicando yogurt bianco direttamente nella regione interessata dal mughetto, lasciandolo acceso per circa 30 minuti. Lo yogurt è efficace perché contiene batteri benefici che aiutano ad alleviare i sintomi del mughetto. Si raccomanda che lo yogurt utilizzato sia il più naturale possibile, cioè privo di additivi, grassi e zuccheri.

Un’altra possibilità è quella di lavare la regione genitale con aceto di sidro di mele, per questo è necessario diluire 1 cucchiaio di aceto di sidro di mele in un contenitore con acqua e applicarlo con una spugna o una garza sulla regione genitale. Un altro modo in cui può essere utilizzato, è con l’aggiunta di 1 tazza di aceto di sidro di mele nella vasca da bagno con acqua tiepida, mantenendo per circa 20 minuti. È possibile utilizzare questo rimedio a casa per 1 settimana.

Inoltre, l’alimentazione può essere di grande aiuto per recuperare più velocemente dal prurito e dal disagio causato dalla candidosi. Vedi nel video qui sotto quali alimenti mangiare e quali evitare per curare la candidosi:

Segni di miglioramento

I segni che la candidosi sta migliorando includono una diminuzione del dolore durante il contatto intimo, arrossamento e gonfiore e la scomparsa di placche biancastre sul pene e scarico genitale.

Segni che sta peggiorando

Segni che la candidosi sta peggiorando sorgono quando il trattamento non viene eseguito o eseguito in modo errato, tra cui aumento del dolore, arrossamento e gonfiore, nonché la comparsa di placche biancastre sul pene.