Infermiera: Liberace gravemente malato Il giorno firmato Volontà finale

LAS VEGAS, Nev. (AP) _ Liberace sembrava infantile due settimane prima di morire ed era così malato che riusciva a malapena a parlare e non poteva indossare gli occhiali o leggere, figuriamoci approvare i cambiamenti nel suo testamento, ha detto l’infermiera che si prendeva cura di lui.

L’intrattenitore fiammeggiante, che è morto febbraio. 5, 1987, di complicazioni legate all’AIDS, era un uomo scarno che ha usato la poca energia che aveva lasciato per sorridere agli amici quando sono venuti a vederlo, Norma Gerber ha testimoniato mercoledì.

“Era solo la malattia, ha buttato fuori tutto da lui”, ha detto l’infermiera, che ha iniziato a prendersi cura di Liberace 13 giorni prima della sua morte e il giorno in cui ha nominato l’avvocato Joel Strote come suo esecutore.

PUBBLICITÀ

“Avremmo conversazioni in miniatura ma poteva parlare solo in sillabe”, ha detto. “La coordinazione motoria stava andando così avrebbe avuto difficoltà a parlare.”

La sua testimonianza contraddiceva quella di Strote, che disse che il famoso pianista sedeva a un tavolo nelle sue corde di palma, in California., a casa quel giorno, parlando con lui e andando oltre i documenti di proprietà prima di firmarli.

La sorella di Liberace, il suo ex manager, due governanti e un amico di lunga data, hanno intentato una causa per rimuovere Strote come esecutore con il pieno controllo della proprietà stimata di $20 milioni.

” Avrebbe detto sì a qualsiasi cosa per piacere (a quel punto)”, ha detto Gerber. “Voleva solo compiacere chiunque ed essere lasciato solo.”

” Era così infantile che non sapeva cosa stava dicendo”, ha detto descrivendo i giorni di morte dell’intrattenitore nella sua casa di Palm Springs.

Secondo le disposizioni del testamento reso pubblico mercoledì, tre dei cinque hanno ricevuto più nel letto di morte will Strote redatto che in un testamento Liberace eseguito nel 1982.

Sotto il testamento rivisto, Liberace diede $650.000 a sua sorella, Angie; $250.000 al suo compagno di sette anni, Cary James; $60.000 a Seymour Heller, il suo manager per 37 anni, e Dor 5.000 a Dorothy McMahon, la governante della sua casa di Palm Springs.

Ha anche lasciato James due auto costose e ha dato una casa, arredi e una macchina per il quinto querelante, Gladys Luckie, la governante nella sua casa di Las Vegas.

James non è stato nominato nel testamento precedente di Liberace e Angie Liberace avrebbe ricevuto $450.000 sotto il documento del 1982. La signora Luckie, a cui era stato dato il diritto di vivere in una delle case di Liberace nel testamento del 1982, fu data la casa a titolo definitivo nel documento del 1987.

Liberace ha anche lasciato trust 50.000 in fiducia per prendersi cura dei suoi sette cani, che spesso si riferiva ai suoi “bambini.”

Strote ha dichiarato di aver ricevuto più di $400.000 in spese legali dalla tenuta e dal Liberace trust e sta fatturando i suoi servizi, incluso il suo tempo al processo in corso, a $250 all’ora.

Nel suo quarto giorno di testimonianza Mercoledì, Strote ha detto $900.000 del denaro dovuto ai cinque querelanti era stato messo da parte. Strote ha detto che avrebbe cercato di far pagare ai querelanti le ampie spese legali del contenzioso will dai $900.000 se il giudice governa a suo favore.

Strote ha difeso la firma del testamento e due trust nei giorni prima che Liberace morisse, e un medico che esaminava l’intrattenitore era convinto che Liberace fosse “in buone condizioni e potesse capire” i documenti, ha detto Strote.

“Volevo assicurarmi che fosse fisicamente in grado di esaminare i documenti e capirli”, ha detto Strote.

Strote ha detto Liberace firmato il testamento e due trust, ma esitato a un quarto documento, un testamento biologico che avrebbe permesso ai medici di rimuovere i sistemi di supporto vitale se si rendessero necessari.

“Ha detto ‘Non posso firmare questo”, ha ricordato Strote.